Home » Caldaia, la potenza necessaria per grandi superfici

Caldaia, la potenza necessaria per grandi superfici

Per riscaldare ambienti di grandi superfici è necessario avere una caldaia della giusta potenza. In questo modo, si sarà certi di rispondere adeguatamente alle esigenze delle persone, sia in termini di riscaldamento che di fornitura di acqua calda.

Per esempio, per uffici che si estendono su una superficie superiore ai 250 metri quadrati, se la caldaia non fosse non sufficientemente potente, il rischio è di avere un ambiente con temperature differenti nella varie zone. Questo, oltre a creare disagio, è anche causa di un dispendio energetico. Può anche creare sovraccarico alla caldaia stessa; l’apparecchio sarà continuamente al lavoro, senza che voi riusciate a ottenere il comfort necessario.

La potenza della caldaia

La scheda tecnica di ogni caldaia riporta la potenza in kW. Bioogna però sapere come leggere, e calcolare, questi dati. Contattando i tecnici di www.soscaldaiearoma.it vi confronterete con esperti del settore, capaci di darvi le indicazioni del caso; si occuperanno di ogni fase dell’installazione, dal progetto al collaudo.

Per farvi un’idea, sappiate che è possibile avere un’idea di massima della potenza necessaria di una caldaia si ottiene con un semplice calcolo. Basta moltiplicare i metri cubi dell’ambiente da riscaldare per il coefficiente del fabbisogno energetico.

Quest’ultimo è calcolato in chilowatt (kw). Per un edificio medio, senza particolari problemi di dispersione energetica, questo valore è pari a 0,04 kw per metro cubo. Se invece vi trovare in una struttura moderna ad alata efficienza energetica, il coefficente scende a 0,03 kW.

Come fare il calcolo

La cubatura di una abitazione si ricava moltiplicando la superficie calpestabile per l’altezza dei soffitti. Se vi state occupando di un ambiente di 250 metri quadri con i soffitti a 2,7 metri, i metri i metri cubi saranno 675 (250 x 2,7). Moltiplicando questa cifra per il coefficiente fisso 0,04, il risultato è 27.

Dovrete quindi orientarvi su una caldaia di 27 kW di potenza. Tenete anche conto di altri fattori: il numero di finestre, il numero di bagni, oppure se l’ambiente è un open space. In base a questi dati, la caldaia potrà stare tra i 24 e i 28 kW.