Depressione post partum: che cos’è e che sintomatologia ha

183

La depressione è uno stato emotivo molto più serio di una semplice tristezza passeggera. Si conta che motel donne soffrano di depressione, in particolare dopo il parto. Il problema della depressione post partum riguarda la diagnosi: pochissimi sono i casi riconosciuti. Il motivo di questa difficoltà è compensabile; a causa degli sbalzi ormonali, l’umore è molto ballerino ed è complicato distinguere un periodo di tristezza dopo la fine della gravidanza dalla depressione vera e propria.

Ci son tantissimi test per poter diagnosticare la depressione post partum in modo scientifico, in maniera da distinguerla da un momento di tristezza. Per rispondere al questionario, che si può trovare online, è necessario avere un momento di pace – anche se è difficile nelle prime settimane di vita del bambino. Occorre fare il punto della situazione e capire quali sono i propri sentimenti.

Che cos’è il Baby Blues

Va detto che è normale per una donna sentirsi un po’ giù subito dopo la nascita dal bambino ed è prematuro iniziare a parlare già di depressione. Questo stato d’animo prende il nome inglese di “Baby Blues”. Il termine blue qui non ha nulla che fare con il colore o con la musica, ma significa proprio tristezza. È un disturbo transitorio dovuto alla stanchezza delle neomamme, sia fisica che mentale.

I sintomi della depressione post partum

La depressione dopo la gravidanza è invece diversa: dura più a lungo e ha sintomi più evidente e distintivi. Tra questi di sicuro si può contare una tristezza ingiustificata e delle crisi di pianto improvvise e frequenti. Tante mamme si sentono inadeguate, irritabili e nervose. Alcune donne si sentono in colpa per non provare sentimenti positivi di felicità dopo la nascita del bambino e ciò innesca un processo circolare. Questo vuol dire, che la neomamma non si sente felice come pensa che le altre mamme lo siano e ciò innesca un senso di Tristezza ancora più profondo e così via. È una sorta di tristezza che si autoalimenta con il senso di cola e di inadeguatezza.

Se i sintomi durano per più di due settimana, è il ca o di sentire un esperto. Per avere ulteriori dettagli su questo problema e su altri delle neomamme, basta fare click su www.portalebimbo.it

 

SHARE