Home » Investigatore privato per i casi di infedeltà coniugale: cosa può fare

Investigatore privato per i casi di infedeltà coniugale: cosa può fare

La figura dell’investigatore privato è molto richiesta per tutti quei casi di infedeltà coniugale. Come avvengono le indagini per attestare l’avvenuto tradimento e a cosa possono portare? Dopo aver parlato con un investigatore, infatti, è possibile comprendere come proseguiranno le indagini. L’Italia è tra i paesi in Europa con il più alto tasso di infedeltà: ecco perché questo servizio è tanto richiesto ed è utile per mettersi al sicuro durante un’eventuale battaglia legale per il divorzio e la separazione.

Le statistiche dell’infedeltà coniugale in Italia

Le statistiche parlano chiaramente: gli italiani sono ormai sempre più propensi a tradire. Con l’innovazione digitale, il mondo intero si è messo in contatto e ci sono molte più occasioni in cui si può venire meno ai doveri coniugali. Dal momento in cui la percentuale di tradimenti è molto più alta, ne consegue che anche le agenzie di investigazione hanno incrementato i servizi offerti.

E c’è inoltre da dire che non è affatto vero che il tasso infedeltà cresce con il tempo. No, secondo le statistiche attuali, il fenomeno si presenta anche nel primo anno di matrimonio e il tasso non è così distante per gli uomini e per le donne: si parla di un 27% degli uomini, mentre le donne sono al 21%.

In ogni caso, tra le principali richieste di investigazioni per l’ambito privato troviamo proprio le indagini per infedeltà coniugale. Il detective – o l’agenzia investigativa – viene chiamata a rispondere alla domanda: lui o lei mi sta tradendo? Oppure il mio sospetto è infondato? Molto spesso, però, bisogna considerare che si arriva a investigare in casi davvero estremi, quando ormai il dubbio lascia poco spazio all’immaginazione.

I segnali di tradimento a cui prestare attenzione

Ci sono dei campanelli d’allarme che possono farci insospettire su un eventuale tradimento da parte del partner? In realtà, sì. Sono proprio gli investigatori che talvolta suggeriscono dei segnali, dei sintomi evidenti, per così dire. Un cambio repentino della personalità è sicuramente una stranezza a cui prestare attenzione, ma non solo.

In molti casi, infatti, possono capitare dei fatti insoliti, come trascorrere più tempo al telefono, cancellare le chiamate in entrata e in uscita, inserire una password per determinate applicazioni. Allo stesso tempo, secondo gli investigatori privati, potrebbe essere una spia un eventuale dimagrimento, tenerci molto di più al proprio aspetto fisico.

Certo, sono casistiche e possono presentarsi in modo differente per tutti. Per esempio, un grande classico è essere quasi sempre fuori per lavoro, quando poi in realtà non è del tutto vero. Un investigatore privato però potrebbe comprendere cosa sta effettivamente succedendo e portare delle prove per verificare il tradimento.

Cosa può fare un investigatore privato

Come si investiga sui casi di infedeltà coniugale? Quali sono le conseguenze dell’investigazione? In primis, bisogna comprendere che è quasi un diritto del coniuge tradito riuscire ad avere delle prove e dei documenti che attestino l’eventuale tradimento. Il motivo è semplice: in sede di tribunale, infatti, si può poi richiedere in seguito il divorzio o la separazione con addebito.

Le prove di infedeltà raccolte dall’investigatore privato ovviamente saranno fornite al cliente, che in questo modo potrà servirsene in sede legale. Naturalmente, in base a quanto espresso dalla legge, non si può investigare in alcun modo mediante mezzi illegali, pertanto l’investigatore dovrà agire nei limiti delle norme previste dal Decreto Ministeriale. Il che è anche il motivo per cui è fortemente sconsigliato il fai da te: è molto meglio affidare l’incarico a un professionista.