Scegli i ricambi auto giusti per una manutenzione intelligente

64

Ogni automobilista, nel corso della sua vita, deve fare i conti con una dura verità: le automobili non durano per sempre. In particolare, contengono dei componenti che devono essere cambiati spesso, come il filtro del carburante, la batteria, la frizione…e il tutto comporta un certo costo, che spesso non è indifferente, ma ahimè inevitabile.

Molti trovano difficile orientarsi nel mercato dei pezzi di ricambio. Non bisogna, però, essere degli esperti nel settore per orientarsi nel mondo dei ricambi: bastano alcune nozioni di base.

Iniziamo da un presupposto: i ricambi per auto sono da considerare un investimento. Non avere paura di spendere: più la qualità è alta e più la loro durata nel tempo è garantita. Un altro fattore, troppo importante per non essere considerato, è la sicurezza: i pezzi di qualità garantiscono un ottimo funzionamento dei componenti dell’auto che, in molti casi, ti possono addirittura salvare la vita: basti pensare, ad esempio, alle sospensioni, ai freni o al motore. Non c’è bisogno di dire che, in questi casi, è d’obbligo privilegiare dei ricambi di qualità.

Oltre a questo, inoltre, scegliere dei ricambi auto di qualità significa anche non dover tornare ogni paio di mesi in officina e pagare per sostituire lo stesso medesimo pezzo, il che non è il massimo della comodità e dà anche sui nervi! Anche se la spesa è minore, infatti, alla lunga inciderà sulle tue finanze in modo più pesante rispetto ad un ricambio auto più costoso ma di qualità superiore. Prima di decidere, però, bisogna imparare a distinguere i ricambi auto: infatti ne esistono di diversa provenienza, e non sempre sono adatti alla tua auto.

Partiamo da un fatto che in molti non sanno, cioè che la maggior parte delle case automobilistiche affidano la progettazione e la produzione dei pezzi e dei ricambi ad altre aziende specializzate. In questo modo la casa automobilistica evita di dover costruire altre officine e si occupa solo di assemblare e vendere le auto. I componenti prodotti in questo modo sono definiti ricambi originali di primo impianto, in quanto costruiti secondo le direttive e le esigenze del modello specifico di auto, e sono uguali ai pezzi che erano installati sull’auto appena acquistata.

Oltre ai pezzi originali esistono anche i cosiddetti ricambi auto equivalenti. Non sono ufficiali, ma sono comunque compatibili con l’auto in quanto i produttori prendono come esempio i pezzi originali e a volte, siccome sono progettati dopo l’uscita dell’auto, riescono anche a migliorarli eliminandone i difetti di fabbrica.

Non è vero, quindi, che tutto ciò che non è un ricambio originale è di pessima qualità. Basta solo capire se la casa di produzione dei pezzi equivalenti ha degli elevati standard di produzione: una volta deciso che ti puoi fidare, via libera all’acquisto!

Che siano ricambi originali o equivalenti, però, fai sempre attenzione al costo: i prezzi bassi sono di solito sinonimo di ricambi contraffatti e, quindi, di pessima qualità.

Se non sei pratico di meccanica, comunque, è sempre meglio che tu ti rivolga al concessionario o al meccanico di fiducia. La manutenzione dell’auto è troppo importante per essere lasciata al caso!

SHARE