Scegliere un estrattore di succo, quali sono i pro e i contro

22

L’estrattore di succo a freddo è un elettrodomestico molto utile, in particolar modo, per coloro che amano mangiar sano e naturale, consumando frutta e verdura. Inventano negli anni ’30, negli ultimi anni si è trasformato in un piccolo accessorio molto apprezzato nelle cucine.

Prima di capire quali sono i vantaggi e gli svantaggi di scegliere di utilizzare un estrattore di succo, cerchiamo di capirne il funzionamento.

Come funziona un estrattore di succo a freddo

L’estrattore di succo è uno strumento di piccole dimensioni che tramite una vite, riesce ad estrarre il succo dalla frutta e dalla verdura molto delicatamente. Viene definito a freddo, poiché l’operazione non avviene ad alte temperature. Un estratto a freddo manuale domestico oscilla dalle 60 alle 160 rotazioni del cestello al minuto, questo permette ai nutrienti contenuti nella frutta e nella verdura di restare completamente intatti.

Quale estrattore di succo scegliere

In commercio, troviamo tantissimi modelli di estrattore, la maggior parte di quelli di uso comune sono a funzionamento verticale: la vite schiaccia il frutto a bassa velocità, scarta in automatico polpa e buccia.

Tutto il succo che fuoriesce è puro, non ci sono residui solidi, il risultato è una bevanda perfetta e altamente digeribile.

Ogni estrattore di succo a freddo ha delle funzioni aggiuntive, per esempio, troviamo dei modelli autopulenti, oppure, quelli che sono in grado di lavorare ed estrarre succo da frutti più duri, per capire quale acquistare consigliato di visitare un sito che recensisce gli estrattori di succo.

Estrattore di succo, vantaggi e svantaggi

Ci sono tanti elettrodomestici grandi e piccoli che permettono di ottenere dei succhi di frutta o di verdura come centrifughe, spremiagrumi e frullatori, ma scegliere l’estrattore di succo vuol dire fare una scelta mirata.

Pro

Tra i vantaggi più evidenti di scegliere di utilizzare questo strumento in casa c’è la praticità d’uso, infatti, è sufficiente seguire attentamente le istruzioni e in pochi minuti si avrà tra le mani un succo nutriente e sano.

Grazie all’estrattore a freddo è possibile lavorare rapidamente gli ingredienti e assumerli, soprattutto, quando non si ha tempo di preparare macedonie, zuppe o altri piatti a base di frutta e verdura.

Inoltre, tutti i succhi che vengono preparati con l’estrattore sono ricchi di vitamine, ideali per rafforzare l’organismo, mentre sono poveri di fibre, in quanto queste sono presenti nelle bucce scartate.

Contro

Come tutti i prodotti, anche l’estrattore di succo ha i suoi lati negativi, il primo è il prezzo d’acquisto, infatti i migliori arrivano a costare intorno ai 500 euro, discorso diverso se si decide di prenderne uno manuale per uso domestico, in questo caso i costi sono decisamente inferiori.

Come accennato poco fa, i succhi realizzati con l’estrattore non hanno fibre, questo può essere visto come un aspetto negativo, poiché si vanno a perdere i loro effetti benefici sull’apparato digerente.

Tutti i succhi prodotti con l’estrattore devono essere consumati preferibilmente al momento, non possono essere conservati per molto tempo poiché manca la fase di pastorizzazione.

SHARE