Home » Scaldabagno: quali sono i problemi più comuni?

Scaldabagno: quali sono i problemi più comuni?

Lo scaldabagno è necessario per riscaldare l’acqua di un impianto idraulico domestico. Si chiama così perché la sua originale installazione veniva messa nella stanza da bagno della casa per la produzione di acqua calda.

 

A volte può capitare di dover affrontare tipici problemi connessi al malfunzionamento di uno scaldabagno, sia nel caso di modelli vecchi che nuovi. In questo caso, se si vive nella Capitale, ci si può rivolgere all’assistenza caldaie a Roma.

 

Ma quali sono queste noie tipiche, quali sono i problemi più comuni che può avere lo scaldabagno? Lo scopriamo subito in questo articolo informativo.

 

Il calcare

 

Il nemico numero uno del funzionamento ottimale dello scaldabagno è il calcare, che si accumula sul termostato e sulla resistenza elettrica. Per eliminare il calcare si deve staccare la corrente elettrica e chiudere l’acqua quindi svitare la parte inferiore dello scaldabagno, estrarre il termostato e la resistenza e pulire queste due componenti accuratamente, con uno straccio imbevuto di liquido anticalcare.

 

La pulizia dello scaldabagno è molto importante perché il calcare può compromettere l’efficienza dello strumento. Se il flusso dell’acqua calda è lento e fa fatica a riscaldarsi, nello scaldabagno si sta molto probabilmente formando del calcare.

 

Vediamo però quali possono essere gli altri motivi di cattivo funzionamento dello scaldabagno oltre alla presenza di calcare.

 

Lo scaldabagno non scalda

 

Un classico è lo scaldabagno che non scalda. Oltre al già citato calcare il problema può essere dovuto a un’alterazione della temperatura, al rubinetto chiuso, alla resistenza usurata o rotta.

Nel caso di alterazione della temperatura, è necessario controllare il manometro. Il rubinetto chiuso è facilmente risolvibile con la sua apertura, la cui chiusura potrebbe essere dovuta a una svista o a un inutilizzo dimenticato da tempo.

 

La resistenza usurata o rotta è invece un bel problema e richiede l’intervento di un tecnico specializzato. Provvedere con il fai da te potrebbe infatti causare ulteriori danni al nostro scaldabagno per cui meglio che in questo caso intervengano le mani esperte di professionisti qualificati.