Crowdestate: il crowdfunding immobiliare innovativo

213

Crowdestate è un’innovativa piattaforma di crowdfunding immobiliare ad alto reddito di investimento che fa della sicurezza e della tutela dei suoi investitori il primo obiettivo. Ogni progetto di investimento viene infatti vagliato attraverso uno scrupoloso processo di due-diligence interna, grazie ad un team di settore altamente specializzato. Alcuni dati: meno del 5% dei progetti sottoposti a valutazione supera tale processo, segno evidente dell’attenta analisi portata avanti dal team in fase di scelta.

Crowdestate.eu è una piattaforma di crowdfunding immobiliare attiva in Italia da maggio 2018 che, nei suoi primi 4 anni di vita, ha raccolto nel mondo ben 55 milioni di euro di cui 25 già distribuiti in rendite ad oltre 25.000 investitori. La piattaforma arriva in Italia grazie all’operato del country manager Niccolò Pravettoni e sta già riscuotendo notevoli risultati con campagne di investimento attive, rivolte al mercato italiano. I numeri di Crowdestate parlano chiaro: il mercato immobiliare ha saputo trasformare la propria natura adattandosi alle nuove tecnologie, diventando nuovamente un punto di riferimento vincente per chi vuole effettuare investimenti (anche piccoli) in modo sicuro e veloce.

Il concetto di crowdfunding, la raccolta fondi diffusa in rete, sta rappresentando per il settore del real estate una nuova frontiera. Se è vero che fino a poco tempo fa gli investimenti immobiliari erano appannaggio di poche nicchie come fondi di investimento, banche e persone molto agiate, oggi è assolutamente da ammettere il fatto che finalmente, l’accesso ad essi è “permesso” anche a chi dispone di piccole cifre. Utilizzando il crowdfunding infatti, si può diventare investitore di un progetto immobiliare anche partendo da una cifra iniziale di 100€. E che il crowdfunding immobiliare stia prendendo decisamente piede, lo rende noto anche l’ultimo report italiano sul “crowdinvesting” realizzato dal Politecnico di Milano  secondo cui ad oggi, in Europa, sono stati raccolti già 2 miliardi di euro dagli investimenti online sul crowdfunding immobiliare di cui 10 milioni proprio in Italia.

Potrebbe sembrare una cifra “irrisoria” rispetto al totale ma in realtà per il nostro Paese si tratta di una crescita inaspettata che nel 2019 toccherà quota +300%.

SHARE